Lo Staff

Suor Maria Gerarda
(Direttrice)

Francesca Rossi

Marcella Metelli

Laura D'Addato

Stefania Ciocca

Marianna Lioni

SUOR LIGI

SUOR BINDU

SUOR RANI

LAURA SABINO
Insegnante di Sostegno

Massimo di Francesco
Insegnante di Informatica

Daniela Palomba
Insegnante di Inglese

Elena Bordi
Insegnante di Attività Motoria

Nadia Zeno
(Segretaria)

ORGANIZZAZIONE

MODELLO ORGANIZZATIVO

 

Istituto Bambin Gesù

Scuola dell’Infanzia, 1 sezione, codice meccanografico RM1A16800D

Scuola Primaria, 5 classi, codice meccanografico RM1E122002

Sede Viale di Castel Porziano, 316 – 00124 Roma

 

SITO ISTITUZIONALE

www.scuolabambingesu.com

 

INFORMAZIONI DI CONTATTO

Scuolabambingesu65@gmail.com

 

UTENZA

Alunni Scuola Infanzia: 18

Alunni Scuola Primaria: 65

 

ORGANIGRAMMA

Personale di ruolo a T.I. Scuola Infanzia: 3 (di cui 2 con incarico anche presso Scuola Primaria)

Personale di ruolo a T.I Scuola Primaria: 6 (di cui 1 anche con incarico su Scuola dell’Infanzia)

Personale di ruolo a T.D Scuola Primaria: 2 (inglese e sostegno)

Esperti: 3

Coordinatore Didattico: 1

Responsabile Amministrazione (in rappresentanza dell’Ente Gestore): 1

 

PERIODIZZAZIONE DIDATTICA

Anno Scolastico articolato in quadrimestri

 

              ORGANI DI GOVERNO DELLA SCUOLA

–             Collegio Docenti;

–             Consiglio di Istituto;

–             Consigli di interclasse e di intersezione

 

SERVIZI ALL’UTENZA

Erogati attraverso l’utilizzo delle applicazioni previste dal portale SIDI.

 

FORMAZIONE DEL PERSONALE

Erogata per aree di intervento nell’ambito dei corsi proposti anche nell’ambito dall’AGIDAE Scuola, FIDAE e Fism.

 

MODELLO ORGANIZZATIVO

La scuola “Bambin Gesù” è una scuola che si inserisce nel sistema scolastico nazionale in collaborazione con altre scuole statali e non statali del territorio, accogliendo, senza discriminazioni, in conformità con la legge sulla scuola paritaria (62/2000), alunni e famiglie disponibili ad accettare e a condividere il Progetto Educativo, dunque senza vincoli territoriali.

È una scuola cattolica e fa parte della storia culturale, sociale e religiosa della città e della missione della chiesa locale, impegnando gli alunni a raggiungere una seria conoscenza del messaggio cristiano, fino a una chiara professione di fede.

È una scuola delle Congregazione delle Suore di Santa Maria Maddalena Postel, che, secondo la propria tradizione educativa, ha come fine di tutte le attività educative, scolastiche ed extrascolastiche, la crescita umana e spirituale dei nostri alunni. Applica alla loro educazione i caratteri dell’esperienza umana e religiosa di Santa Maria Maddalena Postel, fondatrice dell’ordine religioso.

Il nostro servizio apostolico è quindi accogliere e manifestare la misericordia, la compassione e la tenerezza di Dio mediante una  una presenza attiva nel tessuto della vita umana tramite la parola, i gesti, l’impegno, privilegiando i poveri nei loro molteplici aspetti e la formazione dei giovani.

 

Nel suo insieme, l’Istituto Bambin Gesù

  • pone le basi per il raggiungimento di obiettivi di miglioramento della continuità verticale;
  • crea i presupposti per una proficua continuità orizzontale, intesa come sviluppo di relazioni e sinergie tra scuola e territorio di appartenenza (quartiere, ente locale, associazionismo);
  • offre la possibilità di organizzare le proprie attività e il proprio piano dell’offerta formativa, attraverso un’organizzazione flessibile e la valorizzazione delle competenze del personale docente

 

 

SCUOLA DELL’INFANZIA

Lavora per campi di esperienza, così distinti: IL SÉ E L’ALTRO (Le grandi domande, il senso morale, il vivere insieme); IL CORPO E IL MOVIMENTO (Identità, autonomia, salute); LINGUAGGI, CREATIVITÀ, ESPRESSIONE (Gestualità, arte, musica, multimedialità); I DISCORSI E LE PAROLE (comunicazione, lingua, cultura); LA CONOSCENZA DEL MONDO (Ordine, misura, spazio, tempo, natura).

 

SCUOLA PRIMARIA

Lavora per raggiungere competenze nelle diverse discipline attraverso il raggiungimento della piena autonomia valutata all’interno di obiettivi declinati dal Collegio Docenti e rispondenti alle recenti Ordinanze Ministeriali in materia di valutazione degli apprendimenti delle alunne e degli alunni iscritti.

 

UTENZA

Sez. A Scuola dell’Infanzia: 18 iscritti

I classe Scuola Primaria: 6 iscritti

II classe Scuola Primaria: 20 iscritti

III classe Scuola Primaria: 15 alunni

IV classe Scuola Primaria: 14 alunni

V classe Scuola Primaria: 10 alunni

 

ORGANIGRAMMA DOCENTI

 

Scuola dell’Infanzia

  1. 1 docente di Base + 1 specialisti (motoria condiviso con la scuola primaria)

 

Scuola Primaria

  1. 5 docenti di base
  2. 1 sostegno
  3. 3 specialisti (inglese, educazione motoria, informatica)

PERSONALE ATA

  1. 2 persone

 

COORDINATORE ATTIVITA’ DIDATTICHE ED EDUCATIVE

 

Il Coordinatore delle Attività didattiche ed educative è un facilitatore, previsto come figura di riferimento nella Legge 62 sulla parità scolastica.

 

La circolare 31/2003 ne definisce le competenze: se da un lato l’Ente Gestore è persona fisica o ente con o senza personalità giuridica garante dell’identità culturale e del progetto educativo della scuola, ed è responsabile della conduzione dell’istituzione scolastica nei confronti dell’Amministrazione e degli utenti, il Coordinatore è l’espressione di queste linee. In maniera autonoma, ma nel contempo profondamente legato alle linee di indirizzo del Gestore, sovraintende all’attività didattica e scolastica in generale.

 

Nell’espletamento delle sue funzioni, il coordinatore delle attività educative e didattiche della scuola paritaria è designato dal gestore che, nella propria responsabilità, si avvale di personale con cittadinanza italiana o di paese membro dell’Unione Europea munito di esperienza e competenza adeguata.

 

 Il nominativo e i titoli professionali del coordinatore designato vengono segnalati all’Ufficio scolastico regionale unitamente a una fotocopia del documento di riconoscimento.

 

Sono compiti del Coordinatore:

  • coordinare, dirigere e vigilare sul personale docente e non docente in servizio;
  • è responsabile del regolare e corretto svolgimento dell’attività scolastica;
  • vigila sulla efficienza dei servizi tecnici ed amministravi e si occupa di pianificare/intervenire in merito ad eventuali interventi tecnici da effettuare nella scuola;
  • collabora con il gestore per la efficiente organizzazione della scuola;
  • promuove la partecipazione dei genitori alla vita della scuola;
  • provvede, insieme alle docenti, alla compilazione, all’aggiornamento e alla realizzazione del Piano dell’Offerta Formativa, ai sensi della normativa vigente (D.P.R. 275/99);
  • cura la tenuta dei registri e vigila sulla loro corretta compilazione (anche on line)
  • convoca e presiede gli organi collegiali previsti dal Regolamento della Scuola con riferimento agli aspetti educativi e didattici;
  • coordina le attività di progettazione didattica e le iniziative finalizzate all’ampliamento dell’ offerta formativa;
  • propone al legale rappresentante iniziative di aggiornamento e formazione per il personale docente e non docente;
  • partecipa con gli altri docenti alle attività di aggiornamento organizzate dalle preposte strutture operanti nell’ambito del “sistema educativo nazionale di istruzione e formazione” (tipo, AGIDAE) d’intesa col legale rappresentante;
  • collabora attivamente con l’Ente gestore;
  • promuove e propone formule innovative nell’organizzazione della vita scolastica, allo scopo di rispondere sempre meglio ai bisogni del bambino e alle attese delle famiglie;
  • propone e valuta iniziative finalizzate all’ampliamento dell’offerta formativa (progetti particolari, educazione ecologica, lingua straniera, psicomotricità, ecc.);
  • vigila sulla funzionalità dei servizi offerti dalla scuola (tipo, la mensa per gli alunni);
  • fornisce, se richiesto, informazioni agli organismi statali preposti alla vigilanza in ordine alle scelte metodologiche e alle strategie didattiche attivate, sentito il legale rappresentante della scuola;
  • promuove iniziative atte a favorire la partecipazione dei genitori alla vita della scuola;
  • offre consulenza ai genitori e agli organismi gestionali della scuola;
  • cura i rapporti con l’équipe medico-psico-pedagogica in presenza di alunni diversamente abili o di studenti con specifici disturbi dell’apprendimento, sentiti gli insegnanti;
  • relaziona al legale rappresentante della scuola in ordine alle materie di propria competenza;
  • promuove, collabora e condivide con il gestore, ente religioso, iniziative a sostegno del progetto educativo della scuola ispirato ai principi della educazione cristiana

 

Si tratta, infine, di una figura che coniuga una consolidata esperienza nella direzione delle scuole paritarie d’ispirazione religiosa con significative competenze didattiche e con una spiccata sensibilità educativa.

 

Il Coordinatore Didattico della Scuola, dal 01/09/2006, Antonietta Carneglia

 

AMMINISTRAZIONE

 

Responsabile dell’Amministrazione è una Suora designata dall’Ente Gestore a curare i rapporti con genitori e insegnanti in merito a tutte le questioni relative alla finanza e alla contabilità della Scuola.

In particolare: riceve dai genitori i pagamenti delle rette scolastiche e rilascia le dovute ricevute, nonché le certificazioni fiscali utili alle detrazioni.

 

ORGANI COLLEGIALI DELLA SCUOLA

 

Consiglio di Istituto

 

Il Consiglio di Istituto è l’organo di maggiore consistenza partecipativa della Scuola, in rappresentanza dell’Ente Gestore, delle famiglie degli alunni e del personale docente e non docente addetto alla scuola.

 

La rappresentanza dell’Ente Gestore è costituita da due persone: la responsabile dell’Ente (la stessa Rappresentante Legale o una sua delegata) ed il coordinatore delle attività educative e didattiche.

 

La rappresentanza del personale docente e non docente è scelta tra i docenti ed il personale non docente in servizio presso la Scuola.

 

La rappresentanza delle famiglie è costituita da membri eletti dai genitori degli alunni.

 

Il Consiglio di Istituto dura in carica tre anni ed i suoi membri possono essere rieletti e/o riconfermati.

 

Il Consiglio di Istituto, nel corso della sua prima riunione, elegge fra i suoi membri rappresentanti dei genitori degli alunni, il Presidente ed il Vicepresidente. Il Presidente affida ad un altro membro del Consiglio l’incarico di Segretario.

 

Il Consiglio di Istituto si riunisce, in seduta ordinaria, almeno tre volte l’anno ma può riunirsi tutte le volte che lo richieda l’Ente Gestore o un Organo Collegiale della Scuola.

 

Gli avvisi di convocazione, in forma scritta, sono di norma recapitati con 5 giorni di anticipo direttamente o per il tramite degli alunni ai rispettivi genitori o a mezzo mail.

 

Compiti del Consiglio di Istituto sono:

 

  • adottare ed aggiornare il regolamento interno dell’Istituto;
  • elaborare ed approvare il calendario scolastico annuale;
  • approvare il Piano dell’Offerta Formativa (PTOF);
  • deliberare in merito alle principali scelte organizzative della scuola;
  • esprimere il proprio parere all’Ente Gestore in merito alle attività parascolastiche inter-scolastiche ed extrascolastiche;
  • esprimere il proprio parere al Collegio dei Docenti in merito alle attività integrative ed ai viaggi di istruzione;
  • adottare eventuali iniziative di valutazione dell’attività educativa e didattica dell’Istituto.

 

 

Collegio Docenti

 

Il Collegio dei Docenti è l’Organo responsabile dell’andamento educativo e didattico della scuola stessa. E’ costituito da tutti i docenti in servizio e presieduto dal  Coordinatore Didattico.

 

Il Collegio si riunisce su convocazione del Coordinatore delle Attività Didattiche ed Educative. Le mansioni di segretario sono affidate di volta in volta dal Coordinatore ad uno dei docenti.

 

Il Collegio ha competenza specifica in materia di:

 

  • elaborazione del Piano dell’ Offerta Formativa (POF) da sottoporre all’ approvazione del Consiglio di Istituto;
  • elaborazione ed approvazione dei curricoli e dei piani di studio personalizzati per ciascuna classe/sezione;
  • definizione dei criteri per la valutazione dei processi di apprendimento;
  • scelta e adozione dei libri di testo e di altri sussidi didattici individuali e collettivi;
  • programmazione didattica;
  • programmazione e attuazione di iniziative di aggiornamento e di formazione in servizio;
  • programmazione di attività integrative, uscite didattiche e viaggi di istruzione;
  • su ogni altra questione di interesse della scuola sulla quale il Coordinatore chiede al Collegio stesso di esprimersi

 

Consiglio di interclasse e di intersezione

 

Il Consiglio di Intersezione della Scuola dell’Infanzia e il Consiglio di Interclasse della Scuola Primaria, di durata annuale, sono costituiti dalle rispettive insegnanti e dal rappresentante dei genitori per ciascuna classe/sezione eletto dai genitori della relativa classe/sezione. Sono presieduti dal Coordinatore didattico e le funzioni di segretario sono affidate di volta in volta ad una delle insegnanti.

 

Il Consiglio di Intersezione e il Consiglio di Interclasse si riuniscono almeno due volte l’anno in seduta ordinaria e possono riunirsi altre volte su convocazione del Coordinatore didattico.

 

 

Compiti del Consiglio di Interclasse e di Intersezione sono:

 

  • seguire l’andamento educativo, didattico e disciplinare dei gruppi-classe;
  • proporre ai rispettivi Collegi dei Docenti sussidi e libri di testo da adottare;
  • formulare proposte ai rispettivi Collegi dei Docenti e al Consiglio di Istituto in merito alla vita e alla organizzazione scolastica, alle attività complementari, alle visite didattiche e ai viaggi di istruzione.

 

Il genitore rappresentante di classe/sezione, oltre a partecipare alle riunioni del Consiglio di cui è membro, costituisce l’elemento di raccordo fra la famiglia e la scuola e pertanto è autorizzato a prendere contatti con i relativi insegnanti anche al di fuori degli orari di ricevimento.

 

FORMAZIONE DEL PERSONALE

Erogata per aree di intervento nell’ambito dei corsi proposti anche  dal FONDER di AGIDAE Scuola, della FIDAE e della DISM.